Mese: giugno 2015

Il cielo sopra Berlino

CGzZ5-tWwAA-aNs.jpg large

La catena dei piacevoli tormenti che alberga la fierezza del loro petto inizia nel tunnel che porta al pratone verde dell’Olympiastadion. Verde come la speranza di affinare con l’alchimia dei sentimenti un cerchio già chiuso. L’anticamera del successo passa da lì. E non sarà gloria personale, sarà l’apoteosi di un gruppo che è riuscito ad alzare nuovamente la voce. Microcosmi di vite che si intrecciano, ultima occasione per alcuni, ultimo capitolo non scritto di un impegnativo romanzo di formazione per altri. Tutti col naso all’insù, sperando che il cielo sopra Berlino, stanotte, possa riprodurre la fedele immagine di questa vecchia e avvenente signora. Bianco e nero, come volle Wim Wenders. Quanta vita nell’affascinante mistero di una finale europea.

Annunci